A un anno dalla tragedia di Rigopiano, nasce fondazione Alessandro Riccetti

A un anno dalla tragedia di Rigopiano, nasce a Terni la Fondazione Alessandro Riccetti per ricordare il trentatreenne morto un anno fa nell’hotel abruzzese inghiottito dalla slavina. "Un modo per continuare a dare uno scopo alla sua vita, spezzata in maniera tragica, proseguendo il suo percorso e ricordando le sue qualità e le sue attitudini" ha spiegato la cugina, Irene.

A 12 mesi dalla valanga che uccise 29 persone all'hotel di Farindola, familiari e amici del receptionist hanno deciso di dare un segno di speranza, dando vita ad un'associazione che vede in prima linea anche la mamma, Antonella Maria, e i fratelli del giovane. La prima iniziativa, il 27 gennaio, a quattro giorni dal compleanno di Alessandro (che il 23 avrebbe compiuto 34 anni) saranno una cena e un concerto di beneficenza.  Tra i progetti in cantiere, un bando rivolto agli studenti degli istituti alberghieri e linguistici per creare il logo dell'associazione e assegnare una borsa di studio per un corso intensivo di lingua all'estero. Sabato pomeriggio, alle 18, il trentatrenne verrà ricordato con una messa nella chiesa di Santa Maria Regina, poi il 25 gennaio anche i familiari più stretti - che giovedì parteciperanno alle commemorazioni in Abruzzo - saranno presenti all'udienza da Papa Francesco dedicata ai parenti delle vittime. Quanto alle indagini sulla tragedia, Irene, a nome della famiglia, si dice "fiduciosa nella giustizia". "Combatteremo fino all'ultimo - conclude - affinché chi ha sbagliato paghi".

  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
Canale 12
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx