Sir Safety Conad Perugia-Biosì Indexa Sora 3-0

Live dal Palaevangelisti di Perugia
inviata Elena Ballarani

La Sir Safety Conad Perugia torna a giocare tra le mura amiche dopo la lunghissima trasferta che li ha portati prima a Milano e Monza, poi in Belgio per la terza ed ultima giornata della fase a gironi contro Roselare.
Testacoda di Superlega la sesta giornata del girone di ritorno in cui i bianconeri affrontano la Biosì Indexa Sora di coach Barbiero. Lorenzo Bernardi schiera il consueto starting se ne con Ricci dal primo minuto al posto di Anzani. La Sir parte avanti e piazza subito un break 3-0. Sora recupera qualche pallone, ma sono sempre i Block Devils a condurre, incisiva al servizio già dalle prime battute con l’ace di Podrascanin e Russel, e perentoria a muro.
Sora piazza il primo break sul 12-7, e prosegue fino al 12-9. Atanasijevic trova il punto del 14-9, andando a infilare il pallone in mezzo al muro piazzato dei laziali.
Ivan Zaytsev allunga a +6 con un punto realizzato in diagonale da posto due.
Marura l’attacco di Russel, ma la palla finisce out ed è 18-13. La formazione laziale non riesce poi ad arginale la pipe dello Zar che allunga di nuovo a +5 ed è 19-14, subito dopo Magnum consolida il vantaggio piazzando l’ace del 20-14. Il muro di Podrascanin è di nuovo vincente ed è 23-16
Entra al servizio Dore della Lunga e firma subito l’ace che porta la Sir al set point, 24-16.
Marko Podrascanin chiude il set 25-18.

Avvio equilibrato nel secondo parziale, Sora trova il primo vantaggio del match 3-4, ma il muro bianconero rimette di nuovo il punteggio in parità. Perugia sorpassa con un attacco di Atanasijevic in parallela, ma l’errore al servizio di Russel porta ancora il risultato in parità. Fabio Ricci trova l’ace  del controsorpasso 8-7, poi manda in rete ed è 8-8. Gli ospiti murano il primo tempo di Podrascanin e trovano il vantaggio del +2, ma è ancora Zaytsev che con una diagonale firma il punto del 10-11. Sora è ancora in vantaggio, e Perugia è costretta ad inseguire nella parte centrale del set. Bernardi chiama il time out. Petkovic al servizio manda il pallone in rete, ma il danese Nielsen mantiene il vantaggio.
L’ace di Capitan Lucio De Cecco e il muro del Potke risatabiliscono la parità (17-17). Si va avanti punto a punto. Atanasijevic manda out dai nove metri ed è 20-21 per Sora, quando il parziale si avvia alla fase caldissima. Lo stesso numero 14 riesce a piazzare il pallone a terra al termine di uno scambio lunghissimo ed avvincente sul 22-22. Invasione di Sora sul servizio di Della Lunga e Perugia sorpassa di nuovo, poi trova il set ball 24-22. Il primo tentativo di chiudere il parziale fallisce con lo stesso Della Lunga che manda out. La pipe vincente di Aaron Russel servito magistralmente da capitan De Cecco chiude i conti 25-23.

Nel terzo parziale parte avanti Sora, 0-3 poi mantiene il vantaggio 1-5. I laziali crescono a muro mettendo in difficoltà l’atrtacco perugino. La parallela di Aaron Russel trova il punto del 5-7, la successiva invasione di Mattei accorcia di nuovo le distanze per il bianconeri 6-7. Il maniout di Zaytsev da posto 4 rimette in equilibrio il risultato, 8-8, poi Fabio Ricci firma il 9-9. La parità e l’equ Continuano a caratterizzare anche il terzo parziale, Perugia trova il sorpasso per la prima volta al termine di un nuovo, lunghissimo scambio 12-11 e poi 13-11. Sora piazza il break e ristabilisce la parità 14-14. Petkovic continua a spingere i suoi e inverte la rotta, ma il fischio dell’arboitro sulla doppia di Nielsen frena la rimonta laziale. Quando il set si avvia ai punti decisivi il tabellone segna ancora parità (19-19). Sora passa di nuovo in vantaggio con la parallela di Nielsen da posto 4. Atanasijevic non ci sta ed è ancora pari 21-21. Marco Podrascanin colpisce dai nove metri piazzando un ace importantissimo (22-21), ma Sora c’è. La diagonale di Russel riaggancia 23-23. Il muro di Ricci fa scattare la standing ovation del Palaevangelisti, indirizzata soprattutto al libero Max Colaci, autore di un recupero al limite dell’impossibile. Atanasijevic spreca il primo match ball e porta la partita ai vantaggi. (24-24). L’attacco di Petkovic che cercava le mani del muro finisce out e Perugia ha in mano un nuovo match ball: l’attacco out di Sora regala il 3-0 a Perugia.

  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
Canale 12
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx