Sir Perugia ko: scudetto alla Lube Civitanova

Il primo set si apre sotto il segno di Ivan Zaytsev: l’ex schiacciatore bianconero, ora opposto della Lube piazza un ace e annulla subito con un attacco vincente il turno in battuta di Leòn (5-4). La Sir conquista il break con l’attacco di Anderson, risponde ancora lo zar giocando sulle mani del muro, ma il capitano bianconero incrementa il vantaggio, consolidato dal muro vincente di Rychlicki su Yant e dal primo tempo di Mengozzi, titolare oggi al posto di Fabio Ricci. Con la complicità del nastro lo zar trova il suo secondo ace, ma Leòn risponde con un maniout (10-13). Il muro di De Cecco su Rychlicki fa esplodere l’EurosuoleForum e riporta i padroni di casa a contatto. Primo tempo di Simon e secondo muro di De Cecco su Rychlicki: è parità e Grbic chiama il time out (14-14). Lo schiacciatore lussemburghese di casa Sir viene ancora murato e la Lube passa avanti e con Lucarelli si porta a +2 (17-15). Il muro di ter Horst su Zaytsev prova ad arginare il tentativo di allungo dei padroni di casa, ma arriva un altro block, questa volta di Anzani su Leòn e la Lube scappa (20-17). Plotnytskyi infrange la battuta nella rete, Zaytsev colpisce in diagonale, e Simon mura Leòn (23-19). Nel turno in battuta del capitano bianconero l’attacco dello Zar è murato e la Sir si riporta a contatto: dai nove metri il fuoriclasse cubano manda out di un soffio, come rilevato dal videoceck e la Lube ha in mano il set point: il primo è annullato da Anderson, ma Lucarelli chiude 25-23.

Equilibrio in avvio del secondo set, il primo break è della Lube, Anderson attacca in pipe, Leòn dai nove metri tira un servizio potente che scompagina la ricezione marchigiana e Lucarelli viene murato con agilità, ma i padroni di casa tengono le distanze. Rychlicki accorcia e il muro piazzato a tre sullo Zar riporta il set in equilibrio (8-8). Solè in primo tempo mantiene la parità, ma Simon dal centro è fulmineo e Zaytsev piazza un altro ace (11-9); servizio vincente anche per Marlon Yant, Rychlicki colpisce in diagonale, ma dai nove metri spreca. Out anche il servizio di Simon, mentre Leòn centra l’ace (14-13). Lucarelli chiude lo scambio successivo colpendo forte le mani del muro perugino. Muro di Anzani su Leòn, ma Yant risponde in pipe e la Lube scappa di nuovo, con la Sir che sembra calare in intensità: Rychlicki appoggia l’attacco debole dritto sulle mani del muro e i padroni di casa arrivano a un vantaggio di 20-14. Anzani prima attacca out e poi va segno (21-16), ter Horst si scontra con il muro di Yant, ancora un block vincente e la Lube è al set point con un vantaggio incolmabile (24-16): chiude 25-16.


Avvio punto a punto con Simon che strappa applausi chiudendo uno scambio lunghissimo (6 punti, un muro e un sontuoso 83% in attacco per il centrale cubano nel solo secondo set), Simone Anzani dal centro porta i suoi a quota 10, risponde Anderson in pipe, attacco di Yant, seguito dal primo tempo di Mengozzi e dal nuovo attacco vincente dello schiacciatore americano di casa Sir. Leon spreca dai nove metri, Yant invece scrive con un ace 13-12. E’ ancora Anderson a tenere vivo il set e con gli attacchi out di Zaytsev e Simon, seguiti dal muro bianconero sullo zar, la Sir allunga (14-17). Scambio lungo chiuso da Lucarelli con un maniout, Solè scrive 16-18, ma la Lube aggancia ancora una volta con Lucarelli (18-18), punto a punto con l’attacco out di Leòn. Solè riporta avanti i suoi, ma c’è l’attacco out di Rychlicki, seguito dal muro vincente di Yant su Leòn (22-20): l’Eurosuole si scalda e si prepara alla festa: Simon scrive 23-20. Attacco out Perugia e la Lube è a un passo dallo scudetto. L’errore al servizio di Rychlicki costa caro e la Lube è campione d’Italia.
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
Canale 12
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx
  • banner dx